Sinergia

I protagonisti del restauro


Il Comune di Terni, oltre ad aver redatto il progetto definitivo di intervento, si occupa prevalente mente del risanamento di tutte le parti superficiali, ed in particolare del catino centrale, della manutenzione del marciapiede e del recupero di reperti archeologici industriali a fini espositivi.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni, coordinatrice dei soggetti interessati, provvede all’intervento del restauro storico artistico dei mosaici e della manutenzione straordinaria della seduta in pietra. A fine lavori pubblicherà un volume sulla storia della fontana e dei suoi restauri.

L’ASM Terni S.p.A. cura il rifacimento di tutti gli impianti idraulici, elettrici
e funzionali del monumento.

Acciai Speiali Terni partecipa con la progettazione preliminare esecutiva dell'Ago e la fornitura del materiale.

Il Tubificio di Terni S.p.A. ha ricostruito l’"ago" in acciaio sul modello di quello recentemente rimosso per la sua vetustà e pericolosità.

 

Sotto l'Alta Sorveglianza della Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici dell'Umbria